Beatitudine – film di beatitudine

Bliss – Un film di Mike Cahill. Uno sci-fi filosofico ma pasticciato: la scrittura stenta a convincere e subentra presto il caos. Con Salma Hayek, Owen Wilson, Madeline Zima, Jorge Lendeborg Jr., Joshua Leonard. Fantascienza, USA, 2021. Durata 103 min.

Stai guardando: bliss film

Recensione di
Andrea Fornasiero

venerdì 29 gennaio 2021

di Andrea Fornasierovenerdì 29 gennaio 2021

Greg è un uomo provato dal proprio divorzio, che prende psicofarmaci e non riesce più a lavorare, indugiando nelle proprie fantasie. Viene chiamato a colloquio per essere licenziato, ma il suo capo ha un terribile incidente. Greg lo nasconde come meglio può e, confuso, lascia l’ufficio per entrare in un vicino bar. Qui incontra Isabel, che sembra avere strani poteri di manipolazione della realtà e che sostiene poche persone siano effettivamente reali. Greg la segue e i due vivono fuori dagli schemi finché lui non le confessa il proprio scetticismo e lei determine di mostrarle il mondo “reale”, una sorta di futuro paradisiaco. Ma qual è davvero la realtà?

A sette anni di distanza da I, Origins Mike Cahill torna alla regia di un lungometraggio di fantascienza, ancora una volta dai toni filosofici ma dal racconto pasticciato.

Affascinato dalla scienza, Cahill finisce però spesso per orbitare in zona new age, non a caso è stato a lungo collaboratore di Brit Marling, la protagonista di The OA che era al centro dei suoi film precedenti. Ora invece si affida a Owen Wilson e Salma Hayek e alterna le scene nella consueta Los Angeles ad altre girate a Spalato e sull’isola di Mezzo (Lopud in croato). Spiagge, ville e colonnati neoclassici si alternano così allo sprawl losangelino, con tanto di agglomerati di tende sotto i ponti in cui vivono gli homeless.

Owen Wilson si lascia andare nella parte, per lui consueta, di un uomo depresso e viene travolto da un personaggio invece ipercinetico e maniacale. Salma Hayek infatti recita una donna che appare folle per gran parte del film, a volerci mantenere nel dubbio se le cose che vediamo non siano in fondo allucinazioni. Quando i due passano all’altra realtà si innesca una sorta di ribaltamento, dove lui diventa più emotivo e lei più razionale, o almeno così appare inizialmente, prima del precipitare degli eventi.

See also  Che te ne sa ristorante, Roma, Via Della Bufalotta - che te ne sa roma

Cahill, nelle scene più spettacolari del film, gioca a sovrapporre le due realtà e a lasciare il pubblico in una totale indecisione sullo stato delle cose, quasi volesse dirci che la realtà è quella che noi sentiamo. Come il gatto di Schrödinger, i due mondi esistono contemporaneamente in due stati, reale e fasullo, finché il soggetto non interviene. L’altra thought alla base del film è che non saremmo capaci di apprezzare il paradiso senza conoscere l’inferno, per questo il “nostro” mondo sarebbe una simulazione volta a farci conoscere il male, così da poterci lasciar andare alla beatitudine invocata dal titolo Bliss. Durante una festa, non manca neppure il filosofo cinefilo Slavoj Žižek, che in forma di ologramma si lancia in una paradossale e provocatoria riflessione su inferno e paradiso.

Le pretese del film e l’incoerenza dei personaggi, che sembrano marionette dei ribaltamenti della sceneggiatura più che persone credibili, affossano però presto l’operazione.

Bliss si può seguire con un pizzico di curiosità intellettuale – non troppa: il dubbio ontologico sulla realtà non è certo un tema nuovo ed è stato trattato molto meglio – ma gli attori non riescono a rendere credibili i propri protagonisti. Inoltre la morale conclusiva, nonostante i concetti arditi di cui il film si vorrebbe portatore, risulta banalmente familista. Anche la messa in scena non è molto brillante e se l’incipit in ufficio vanta fluidi movimenti di macchina, il resto è abbastanza scontato, con scene d’azioni più frenetiche che lucide e con effetti speciali privi d’immaginazione e tecnicamente piuttosto basilari.

Le cose migliorano quando si passa all’altro mondo, dove alcuni elementi di scenografia hanno un fascino disturbante, ma anche qui la scrittura stenta a convincere e subentra presto il caos. Non basta una breve corsa a cavallo di due realtà per sollevare lo spirito, quando poco dopo si precipita in un finale dove i protagonisti si comportano in modo ancora più concitato e assurdo del solito. Nel continuo ping pong tra vero e falso, la catarsi cade nel campo del fasullo.

Sei d’accordo con Andrea Fornasiero?

%

one hundred%

Scrivi a Andrea Fornasiero

Convalida la tua preferenza

Inserisci qui la tua e mail:

La tua preferenza è stata registrata. Grazie.

Chiudi

Chiudi

See also  Top 11 search results pan di spagna bimby tm21 2022

Ti abbiamo appena inviato una e mail. Apri il messaggio e fai click sul hyperlink per convalidare il tuo voto.

Attenzione. L’invio non è andato a buon fine.

Il tuo commento è stato registrato.
Convalida adesso il tuo inserimento.

Ti abbiamo appena inviato un messaggio al tuo indirizzo di posta elettronica. Accedi alla tua posta e fai click sul hyperlink per convalidare.

Chiudi

Il tuo commento è stato registrato. Grazie.

Chiudi


Vedi ulteriori informazioni relative al contenuto film di beatitudine

The Art of Life

  • Fonte di informazioni: scienceandnonduality
  • Information di pubblicazione: 2022-04-01
  • Rating: four ⭐ ( 2844 Rating )
  • Abbina risultati di ricerca: A documentary about the art of living outdoors of conventions, in deep integrity with one’s essence.
    Featuring Michael Behrens. Subtitled in Arabic, Chinese, Czech, Dutch, French, German, Italian, Polish, Portuguese, Spanish, Japanese, Russian, Turkish.
    By the group that brought you https://www.TheWisdomOfTrauma.com .

    As a increasing star in the field of abstract mathematics, Michael found that he could see beauty and pattern exactly where other folks could not. But his path was not to be inside academia, or even inside society. He went on a grand adventure to unify his Buddhism with his capacity to see an expanded view of reality. He made beauty in a spot exactly where no one else would, and produced his mates amongst dolphins.

    Zaya and Maurizio went to Hawaii a couple of years ago and, on a remote beach, met Michael. Right after a brief although it turn out to be apparent that Michael was not an ordinary man… We spoke about quantum physics, Buddhism, spirituality, art and he then invited us to his home soon after he produced confident we had “good enough shoes”…

    Quickly soon after we parked the automobile on a remote road we understood why…

    Michael lives in the middle of a thick jungle, 20 minutes from the road in a plot of land he cleared himself. …by hand!!!

    He brought all material on his shoulders, and constructed an remarkable garden primarily based on sacred geometry. An remarkable spot devoted to beauty and impracticality…

    The home has no inside operating water, only a shower outdoors and no electrical energy.

    Michael not too long ago purchased a modest solar panel so he can continue his analysis and communicate by way of his laptop or computer with other mathematicians and the globe.

    In that jungle mosquitos are so ferocious (ALL day and evening) that the only short-term relief is to take a shower outdoors and run about to get dry… But I am not spoiling any extra of the story… 🙂

    It was an honor and a joy to go back and shoot this film and we hope you take pleasure in it.

    Science and Nonduality is a neighborhood inspired by timeless wisdom, informed by cutting-edge science, and grounded in direct knowledge. We come collectively in an open-hearted exploration although celebrating our humanity.

Beatitudine (1997 film)

  • Fonte di informazioni: it.abcdef.wiki
  • Rating: four ⭐ ( 3147 Rating )
  • Abbina risultati di ricerca:

BLISS POINT, ovvero IL PUNTO DI BEATITUDINE

  • Fonte di informazioni: www.forneriaveneziana.com
  • Rating: four ⭐ ( 9372 Rating )
  • Abbina risultati di ricerca: Il mondo industriale dedica molte risorse per creare cibi che stimolino il piacere fino ad una sorta di dipendenza. Sale, grassi e zuccheri: il bliss point

Film di Teresa Manganiello: Storia di una beatitudine sullo sfondo del Risorgimento Italiano

  • Fonte di informazioni: www.cinemaitaliano.information
  • Rating: five ⭐ ( 2717 Rating )
  • Abbina risultati di ricerca:

Film di Teresa Manganiello: Storia di una beatitudine sullo sfondo del Risorgimento italiano.

  • Fonte di informazioni: www.calabresi.net
  • Rating: four ⭐ ( 3691 Rating )
  • Abbina risultati di ricerca: Film di Teresa Manganiello: Storia di una beatitudine sullo sfondo del Risorgimento italiano. – Calabresi.net |

Grace Amos fonde storie intricate in una beatitudine di campagna in “Listen Real Closely”

  • Fonte di informazioni: happymag.television
  • Rating: three ⭐ ( 9542 Rating )
  • Abbina risultati di ricerca: Con il talento dei nostri più grandi narratori, Grace Amos ha trasformato emozioni profonde e disordinate in uno scintillante singolo nation. Laddove la maggior parte armerebbe la vulnerabilità a ritmi travolgenti, Amos si astiene permettendo al suo messaggio di invadere come le maree.

Wikipedia, the absolutely free encyclopedia

  • Fonte di informazioni: it.qiq.wiki
  • Rating: three ⭐ ( 2378 Rating )
  • Abbina risultati di ricerca:

Vedi altri articoli in questa categoria: Ricetta

See also  Top 13 search results risotto al basilico e noci 2022