La dottoressa Megan L. Ranney è stata eletta alla National Academy of Medicine

[ad_1]

DOTT. MEGAN L. RANNEY, vice preside presso la Brown University’s School of Public Health e professore di medicina d’urgenza presso la Warren Alpert Medical School, è stata eletta alla National Academy of Medicine come membro della sua classe 2022. / CORTESIA MARRONE UNIVERSITÀ

PROVIDENZA – La dott.ssa Megan L. Ranney, vice preside presso la School of Public Health della Brown University, è stata eletta alla National Academy of Medicine come membro della sua classe 2022.

Ranney, che è anche professore di medicina d’urgenza presso la Warren Alpert Medical School dell’università e direttore del Brown-Lifespan Center for Digital Health, è una delle 100 persone provenienti da tutto il mondo selezionate per partecipare al corso di quest’anno, un onore che riconosce coloro che hanno dimostrato “eccezionali risultati professionali e impegno nel servizio”. La classe 2022 comprende 90 membri regolari e 10 membri internazionali.

“Sono oltremodo onorato da queste elezioni”, ha detto Ranney. “La National Academy of Medicine funge da pietra di paragone per una scienza rigorosa e un dibattito scientifico rispettoso. Questa comunità incentrata sull’evidenza conta immensamente mentre affrontiamo molteplici sfide mediche e di salute pubblica, in particolare in questo momento in cui la scienza e la comunicazione scientifica sono così importanti per il mondo. È così significativo essere stato eletto come membro”.

Gli attuali membri dell’accademia eleggono i nuovi membri, che sono “individui che hanno dato un contributo importante al progresso delle scienze mediche, dell’assistenza sanitaria e della salute pubblica”. Con l’aggiunta dell’ultima classe, il totale dei membri dell’accademia ha raggiunto più di 2.200 persone, di cui 190 membri internazionali.

Secondo l’accademia, Ranney è stato riconosciuto come un “leader e comunicatore nazionale della salute pubblica che ha portato una comprensione più profonda delle sfide della salute pubblica e che ha cambiato i paradigmi della salute pubblica attraverso interventi basati sulla tecnologia per ridurre la violenza (in particolare le lesioni da arma da fuoco), le malattie mentali, uso di sostanze e rischio di malattie infettive”.

See also  RIDOH organizza più cliniche di vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie

Ranney ha lavorato a stretto contatto con la National Academy of Medicine su questioni relative a lesioni da arma da fuoco, COVID-19 e comunicazione scientifica. È una sostenitrice di lunga data della prevenzione e dell’istruzione delle lesioni da arma da fuoco e ha co-fondato la Fondazione americana per la riduzione delle lesioni da arma da fuoco in medicina, un’organizzazione no-profit impegnata a ridurre le lesioni da arma da fuoco attraverso l’approccio della salute pubblica.

È anche una sostenitrice di approcci innovativi alla salute pubblica e fondatrice del Brown-Lifespan Center for Digital Health e di GetUsPPE.org, una startup dedicata ad aiutare i professionisti sanitari ad accedere ai dispositivi di protezione individuale.

Claudia Chiappa è una scrittrice dello staff di PBN. Puoi contattarla all’indirizzo Chiappa@PBN.com.

Acquista adessoVuoi condividere questa storia? Fare clic qui per acquistare un collegamento che consente a chiunque di leggerlo su qualsiasi dispositivo, indipendentemente dal fatto che sia abbonato o meno.

[ad_2]