Le banche hanno margini di miglioramento sulla consulenza, sui rapporti con le piccole imprese

[ad_1]

PROVIDENZA – Le piccole imprese stanno lottando finanziariamente, ma le loro banche non sembrano fare un passo avanti, secondo un nuovo studio di JD Power and Associates.

In effetti, solo il 15% delle aziende intervistate ha affermato di aver ricevuto una consulenza finanziaria completa dai propri partner bancari, secondo lo studio sulla soddisfazione bancaria delle piccole imprese negli Stati Uniti del 2022.

Nel frattempo, più della metà delle piccole imprese è considerata finanziariamente malsana, suggerendo una “enorme opportunità” per le banche di farsi avanti e aiutarle, secondo Paul McAdam, direttore senior dell’intelligence bancaria e dei pagamenti di JD Power.

“I proprietari di piccole imprese stanno fissando una serie di sfide sempre più inquietanti che includono qualsiasi cosa, dai persistenti problemi della catena di approvvigionamento all’inflazione alla scarsità di talenti, e stanno chiedendo alle loro banche indicazioni su cose come credito disponibile, suggerimenti per ridurre le commissioni e la tecnologia ciò può avvantaggiare le loro attività”, ha affermato McAdam in una nota. “Questo scenario rappresenta un’enorme opportunità per le banche di fornire una consulenza completa che tenga conto di una piena comprensione degli obiettivi aziendali dell’azienda e mostri una partnership reale e impegnata. In questo momento, la maggior parte dei clienti bancari delle piccole imprese riceve solo consulenza transazionale o non riceve alcun consiglio dalla propria banca”.

Lo studio ha anche rilevato che il grado di reattività e disponibilità delle banche nei confronti dei clienti delle piccole imprese è direttamente correlato ai punteggi di soddisfazione dei clienti, con le banche che forniscono consulenza finanziaria completa con un punteggio medio di 82 punti superiore (su una scala di 1.000 punti) rispetto a quelle che diede consigli limitati e “costruttivi”. Lo studio ha mostrato che le banche che offrivano solo consulenza transazionale hanno ottenuto 195 punti in meno rispetto alle loro controparti con consulenza completa.

See also  La Fondazione RI offre 2 milioni di dollari in sovvenzioni per affrontare il razzismo strutturale

Lo studio ha utilizzato i punteggi di soddisfazione dei clienti per classificare le migliori banche per le piccole imprese. Citi Bank si è classificata al primo posto nella classifica, con un punteggio di 706 su 1.000, mentre la Citizens Bank con sede nel Rhode Island si è classificata al 13° posto, con un punteggio di 666. Il punteggio medio del settore era 672.

Lo studio riflette le risposte di 6.855 proprietari di piccole imprese che utilizzano servizi bancari aziendali.

Nancy Lavin è una scrittrice dello staff della PBN. Puoi contattarla all’indirizzo Lavin@PBN.com.

Acquista adessoVuoi condividere questa storia? Fare clic qui per acquistare un collegamento che consente a chiunque di leggerlo su qualsiasi dispositivo, indipendentemente dal fatto che sia abbonato o meno.

[ad_2]